"Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario." (George Orwell)

musica scuola tecnologia religione linkpolitica download aforismi  umorismo

 

 
DIZIONARIO di ITALIANO
cerca:  
   

 

 


« La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile »

(Corrado Alvaro - Ultimo diario - Bompiani, 1961)


Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.

(Giovanni Falcone)


"Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l'orizzonte si sposta dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai.
A cosa serve l'utopia? Serve proprio a questo: a camminare."

(E. Galeano)


“Abbiate fiducia nel progresso, che ha sempre ragione, anche quando ha torto, perché è il movimento, la vita, la lotta, la speranza”

(Filippo Tommaso Marinetti)


" La mia libertà equivale alla mia vita"

(Bettino Craxi)


"Una delle punizioni che ti spettano per non aver partecipato alla politica, è di essere governato da esseri inferiori".

(Platone)


Hanno la forza, potranno sottometterci, ma i processi sociali non si fermano né con il crimine né con la forza.
La storia è nostra e la fanno i popoli.

(Salvador Allende)


Fai quel che devi, accada quel che può

(P. Nenni)


"...è socialista quella società che riesce a dare a ciascun individuo la massima possibilità di decidere la propria esistenza e di costruire la propria vita..."

(R. Lombardi)


«La ferocia dei moralisti è superata soltanto dalla loro profonda stupidità.»

(Filippo Turati)


"Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola."

Giovanni Falcone


"Un modo per capire se una persona è di destra, è sentirlo dire che non c'è più alcuna differenza tra destra e sinistra"

Giorgio Ruffolo


Quando anche i nani fanno le ombre lunghe, allora è proprio arrivato il tramonto!

Mao Tze Tung


un uomo diventa vecchio quando i suoi rimpianti prendono il posto dei suoi sogni

John Barrymore


“La scuola laica non deve imporre agli alunni credenze religiose, filosofiche o politiche in nome di autorità sottratte al sindacato  della ragione. Ma deve mettere gli alunni in condizione di potere con piena libertà e consapevolezza formarsi da sé le proprie convinzioni politiche, filosofiche, religiose”.

Gaetano Salvemini


Può essere che tangentopoli non ci sarebbe mai stata se Craxi non avesse avvertito Gheddafi dell'imminente bombardamento USA a Tripoli.

Giulio Andreotti nel programma "Faccia a faccia" di Radio Tre (4/11/2008)


È ammissibile o non ammissibile, in una democrazia ipotetica, che il capo di un governo nomini ministro persone che hanno il solo e unico merito di averlo servito, emozionato, soddisfatto personalmente? Potrebbe essere il suo giardiniere che ha ben potato le sue rose, l’autista che lo ha ben guidato in un viaggio, la meretrice che ha ben succhiato il suo uccello, ma anche il padre spirituale che abbia ben salvato la sua anima, il ciabattino che abbia ben risuolato le sue scarpe.

Paolo Guzzanti


Se in Italia non ci fosse il suffragio universale il centrosinistra vincerebbe tutte le elezioni.

Pierluigi Bersani


Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti e io non dissi niente perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Martin Niemöller (1892 – 1984)


Conosco molti furfanti che non fanno i moralisti, ma non conosco nessun moralista che non sia un furfante.

Indro Montanelli


Quando il gusto per il benessere materiale si sviluppa più rapidamente della civiltà e dell’abitudine alla libertà, arriva un momento in cui gli uomini si lasciano trascinare. In casi del genere, non sarà neanche necessario strappare loro i diritti di cui godono: saranno loro stessi a privarsene volentieri. Se un individuo abile e ambizioso riesce a impadronirsi del potere in un simile momento critico, troverà la strada aperta.

De Toqueville (1805-1859).


"Somos reformistas, no de izquierdas"

"Siamo riformisti, non di sinistra"

Walter Veltroni - El Pais - 1/3/2008


"Non smettete mai di protestare.
Non smettete mai di dissentire, di porvi domande, di mettere in discussione l'autorità, i luoghi comuni, i dogmi.
Non smettete di pensare.
Siate voci fuori dal coro.
Siate il peso che inclina il piano.
Un uomo che non dissente è un seme che non crescerà mai."

Bertrand Arthur William Russell



 

 

 

Sono fissato con la matematica

 

Il giovane Carl Fiedrich Gauss, figlio unico di una famiglia di bassa estrazione sociale e culturale, era un genio precoce: all'età di tre anni sapeva già parlare, leggere e fare di conto. (18/12/2016)

Scuola: 25 anni fa si studiava di più, 40enni e 50enni più preparati dei neodiplomati

Più preparati dalla scuola italiana gli studenti di oggi o quelli di 20-25 anni fa? L'impietosa fotografia dell'Ocse e cosa non funziona.

La Scuola cambia, ma in peggio: negli anni Novanta si studiava di più e i quarantenni e cinquantenni di oggi sono più preparati degli studenti che escono in questi anni dagli esami di maturità. Il confronto è riportato in uno studio dell'Ocse pubblicato sul Corriere della Sera. (28/10/2016)

La verità sul referendum

La verità del referendum non è quella che ci viene raccontata. Ci dicono per esempio che la sua prima virtù sarebbe il risparmio sui costi della politica, e che i soldi così ottenuti si darebbero ai poveri. Ma così non è: secondo la Ragioneria Generale dello Stato, il cui compito è di verificare la certezza e l’affidabilità dei conti pubblici, il risparmio si ridurrebbe a cinquantotto milioni che si otterrebbero togliendo la paga ai senatori, mentre resterebbe il costo del Senato, e i poveri non c’entrano niente. (8/10/2016)

 

Le 10 bugie dei sostenitori del SI alla riforma Boschi

Ciucchi Pieraldo

Intervista a Pino Aprile

La scuola, al Sud, l’hanno rasa al suolo e ora deportano i prof

Ovvio che al meridione ci sono più insegnanti che cattedre - dice lo scrittore, autore del bestseller "Terroni" - I posti sono stati spostati al Nord dove c’è l’esclusiva degli asili, del tempo prolungato e delle borse di studio... (31/8/2016)

La grande truffa chiamata Jobs Act

È ormai possibile tirare le somme dell’operazione Jobs Act e incrementi occupazionali che è stata, nell’ultimo biennio il cuore politico e pubblicitario del governo di Matteo Renzi. Che il Jobs Act in sé considerato consiste solo in una sistematica distruzione dei diritti che assicuravano dignità ai lavoratori italiani, è ormai chiaro a tutti perché, con la pratica abolizione dell’art. 18 dello Statuto, i lavoratori sono ormai privi di difesa contro ogni tipo di sopraffazione. Ci si è chiesti però se questa umiliazione avesse – come a sempre ha sostenuto il patronato – il pur discutibile vantaggio di una maggiore occupabilità, ossia di una maggior propensione dei datori di lavoro ad assumere lavoratori perché ormai resi malleabili. (4/8/2016)

Festeggiamenti per la pensione dei colleghi, Preside chiama i Carabinieri e blocca tutto

Volevano festeggiare i colleghi andati in pensione, ma il preside chiama i Carabinieri e la festa finisce male, anzi malissimo.

Succede in un istituto tecnico calabrese, dove vol-au-vent e pasticcini vanno a farsi benedire assieme alle musiche e a tutte le onorificenze culinarie e goderecce che si è soliti programmare in occasione del pensionamento dei docenti dopo decenni di onorata carriera. Ma quale onorata carriera! Se c’è un’onorabilità da proteggere semmai è quella della scuola, e festeggiamenti di tal fatta mal si addicono al prestigio dell’istituzione. (19/6/2016)

La disparità di trattamento della "Buona Scuola

L'introduzione della norma sui contenziosi pendenti si palesò a seguito delle pressioni tese a sistemare un gruppo ben determinato e noto di docenti che avevano partecipato al bando del 2004, che da tempo premevano, attraverso una sorta di comitato da loro stessi costituito, nel tentativo di far credere di poter movimentare un numero elevato di persone, affinché potessero entrare nel ruolo di dirigente scolastico, senza aver superato le prove del relativo concorso. (10/5/2016)

Salvatore Settis, la buona scuola non è buona. E le "competenze" non servono a niente

L'archeologo e storico dell'arte contesta l'indirizzo della scuola e dell'università di oggi. E difende gli insegnanti, l'ozio creativo, e la storia come riserva di possibilità per il futuro. (6/5/2016)

Ecco gli stipendi d'oro dei preti militari

Quanto ci costi cappellano

Grazie a una legge del 1961, i sacerdoti in divisa sono equiparati agli ufficiali. Per loro lo Stato spende oltre 20 milioni di euro, tra retribuzioni, tredicesime, benefit e pensioni. E la riforma in arrivo che promette tagli in realtà farà risparmiare solo il 3 per cento, appena 350mila euro. (3/5/2016)

Padre Pio e la religione del selfie

La figura di padre Pio, anzi di San Pio, è una calamita che in modo irresistibile attira il peggio del cattolicesimo: la superstizione, il fanatismo, il miracolismo, l’esteriorità dei riti, la rinuncia al pensiero. E l’affarismo, la furbizia, l’abuso della credulità popolare. Se non vi fosse quest’ultimo aspetto – ma è mai separabile dal resto? – si potrebbe provare qualche indulgenza e vedere in una simile ridicola accozzaglia di assurdità e cattivo gusto una risposta al bisogno umanissimo di protezione. (10/2/2016)

Permessi per visita specialistica

La sentenza del TAR 5714 del 17 aprile 2015 annulla la circolare 2/14 del Ministero della funzione pubblica, dichiara illegittime disposizioni unilaterali sulla materia e riconduce la questione nell’alveo contrattuale.

Questi permessi retribuiti non devono rientrare nei limiti quantitativi previsti dai contratti per tutte le altre tipologie di permesso (o alle stesse ferie) e per altro scopo (per “motivi personali”. Dunque si tratta di permessi aggiuntivi, cosi come sono da tempo aggiuntivi altri permessi previsti da specifiche norme di legge (ad esempio per la donazione del sangue). (4/2/2016)

Assenze per malattia

Riepilogo delle assenze per malattia che rientrano nel periodo di comporto, quali sono quelle che ne sono invece escluse; per quali assenze non si applica la trattenuta "Brunetta" fino ai 10 giorni di malattia e, in ultimo, quali sono le assenze per cui non si procede alla visita di controllo.

La scheda è un utile riepilogo per tutti i dipendenti della scuola delle attuali disposizioni in materia di assenze per malattia. (12/1/2016)

 

 

Utilità

Pagine bianche
Codice fiscale
Totocalcio
Estrazioni del lotto
Totip
programmi tv
C. A. P.
TuttoCittà

 

 

 

 

 

 

 

 

vale_mania_copy2.png - 99.36 Kb

 

 

Webmaster Ing. Francesco Alati

Risoluzione consigliata 1024 x 768